Cosa fare in presenza di una crisi epilettica

Cosa fare in presenza di una crisi epilettica

Condividi:
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su facebook

Che cos’è l’Epilessia?

L’epilessia colpisce circa 50 milioni di persone in tutto il mondo ed è tipicamente caratterizzata da crisi epilettiche ricorrenti che possono interessare una parte (parziale) o l’intero corpo (generalizzato) (1).

Le convulsioni sono in genere causate da un eccesso di attività elettrica all’interno di una particolare parte del cervello. A seconda della parte del cervello colpita, le convulsioni possono apparire come qualcosa di breve o come una perdita temporanea di attenzione oppure assumere forme più gravi, caratterizzate da sussulti muscolari e convulsioni prolungate. A seconda della causa delle convulsioni, la frequenza può variare da forse una o due all’anno a più di una volta al giorno (1). Clicca qui se desideri saperne di più sull’epilessia.

Quali sono i segni di una crisi?

A seconda di dove si verifica l’eccessiva attività elettrica, le convulsioni possono manifestarsi in modo diverso in ogni persona. I segni comuni a cui prestare attenzione quando qualcuno ha un attacco includono (1):

– Perdita temporanea di coscienza

– Cambiamenti di umore

– Disturbi del movimento

Le convulsioni possono essere causate da diversi fattori. Nella maggior parte dei casi la causa clinica può essere identificata, se è genetica o ambientale. Tuttavia, nonostante questa crescente conoscenza, si stima che la causa delle convulsioni in circa la metà dei pazienti sia sconosciuta (2).

Cosa fare se qualcuno ha una crisi?

Se conosci qualcuno che soffre di epilessia, potresti doverti occupare di lui durante o dopo un attacco. È importante essere consapevoli che l’obiettivo nel prestare soccorso durante un attacco epilettico è quello di garantire che la persona sia al sicuro fino a quando la crisi non si placa e si ferma da sola. A questo punto, dovresti stare con la persona fino a quando non è completamente sveglia.

Una volta che sia tornata completamente vigile e in grado di comunicare, è una buona idea raccontarle cosa è successo in termini semplici, assicurandoti che resti calma e mantenendo tu stesso un atteggiamento calmo (3).

  1. Resta con la persona: è importante non andare in cerca di aiuto, invece stare con la persona e rimanere calmi fino a quando non si riprende. Se puoi, calcola quanto dura la crisi poiché queste informazioni sono molto utili per il medico. Significherà anche che sarai consapevole se la crisi dura più di cinque minuti poiché in questo caso dovresti chiamare un’ambulanza.
  2. Assicurati che sia al sicuro: assicurati che la persona non possa ferirsi. Allontanare delicatamente la persona da oggetti potenzialmente pericolosi o taglienti, se è a terra imbottire la testa con qualcosa di morbido. Se stanno vagando, guidala delicatamente lontano da potenziali pericoli come la strada.
  3. Assicurati che possa respirare: allenta gli indumenti attillati, come le cravatte, in quanto ciò potrebbe rendere difficile la respirazione. Se la persona è a terra e priva di sensi, dovresti metterla in posizione di riposo (metterla su un fianco) per facilitare la respirazione.

 

Seguire queste linee guida quando qualcuno ha una crisi epilettica assicurerà che si evitino lesioni. Per lo stesso motivo, ci sono anche delle cose fondamentali che dovresti evitare di fare quando qualcuno ha un attacco epilettico (3):

Cosa non fare quando qualcuno ha un attacco:

  1. Non tentare di trattenere la persona: ciò potrebbe causare lesioni
  2. Non eseguire la respirazione bocca a bocca (RCP)
  3. Non offrire alla persona acqua o cibo finché non si è completamente ripresa
  4. Non metterle cose in bocca perché le persone che soffrono di convulsioni non possono ingoiare la lingua

Sebbene le persone con epilessia non abbiano sempre bisogno di andare in ospedale quando hanno una crisi epilettica, se la crisi persiste è importante chiamare un’ambulanza se o quando (4):

– la persona non ha una storia di convulsioni

– la crisi perdura per più di cinque minuti

– sperimenta convulsioni continue senza riprendere conoscenza: questo è noto come stato epilettico

– si ferisce durante la crisi

– ha difficoltà a respirare una volta cessata la crisi

Può essere spaventoso assistere a una crisi epilettica, la cosa fondamentale da ricordare è non farsi prendere dal panico. La cosa migliore che puoi fare è mantenere la calma e fare tutto il possibile per la sicurezza dell’altra persona.

Riferimenti

  1. World Health Organization. Epilepsy Fact Sheet. Accessed November 2021

 

  1. Beghi E. The Epidemiology of Epilepsy. Neuroepidemiology 2020; 54:185-191 https://doi.org/10.1159/000503831

 

  1. Centers for Disease Control and Prevention, Seizure First Aid. Accessed December 2021.

 

  1. NHS. What to do if someone has a seizure (fit). Accessed December 2021
Ti potrebbe interessare...

Disturbi del Sonno

Non dormi a sufficienza? Scopri di quante ore di sonno a notte hai davvero bisogno!

Disturbi del Sonno

Tutti sappiamo della melatonina, ma esiste un’altra sostanza che aiuta a riconciliarti con il sonno…

Epilessia

Se conosci qualcuno che soffre di epilessia, potresti doverti occupare di lui durante o dopo un attacco. È importante sapere …

Bentornato

Per accedere a queste informazioni è necessario usare le proprie credenziali

Non hai un profilo? Iscriviti