Il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è una condizione comune di salute mentale a lungo termine che causa pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi.

Neuraxpharm fornisce alternative farmacologiche per il disturbo ossessivo compulsivo: una volta che il medico ha determinato le esigenze specifiche del paziente, può prescrivere il prodotto che meglio si adatta alle sue esigenze e condizioni.

 Scopri di più sui sintomi, sul trattamento e sulla gestione della condizione.

Cos'è il DOC?

Il DOC è una condizione di salute mentale che può influenzare i pensieri e il comportamento. Sebbene possa svilupparsi nell’infanzia, emerge solitamente nella prima età adulta.

Le persone con DOC sperimentano pensieri, immagini o impulsi, ossessivi e indesiderati. Spesso affrontano o neutralizzano questi pensieri, tenendo comportamenti compulsivi e ripetitivi. Ciò causa un ciclo di pensieri e comportamenti ripetuti, incontrollati e indesiderati che possono avere un impatto significativo sulla vita quotidiana. Ad esempio, una persona con una paura ossessiva dei ladri può controllare ripetutamente ed eccessivamente le serrature di porte e finestre.

Molte persone accusano simili pensieri angoscianti e indesiderati e l’impulso di attuare comportamenti ripetitivi ad un certo punto, ma ciò può essere di breve durata e non indica la presenza del DOC. Nel DOC, i pensieri angoscianti e i comportamenti ripetitivi sono persistenti. Le persone affette da DOC continuano a lottare con i loro pensieri ossessivi, sebbene siano consapevoli che le loro idee non si basano sulla realtà.

I comportamenti compulsivi che i pazienti usano come risposta ai loro pensieri ossessivi possono temporaneamente alleviare l’ansia, ma l’ossessione e la tensione ricompaiono a breve, facendo ricominciare il ciclo.

Quali sono i principali tipi di DOC?

Il DOC è una singola condizione, ma i pazienti la vivono in modi diversi. La maggior parte dei pazienti affetti da DOC tende ad avere pensieri ossessivi e compulsioni, ma è possibile provare l’una o l’altra condizione. Inoltre, i tipi di pensieri ossessivi e i comportamenti compulsivi variano da un soggetto all’altro; ad esempio, alcune persone sono concentrate sulla pulizia, mentre altre possono sviluppare l’accumulo di oggetti come sintomo.

Alcuni esperti ritengono che il DOC iniziato nell’infanzia differisca da quello che si sviluppa negli adulti. Uno studio che ha esaminato coppie di gemelli ha mostrato che i geni giocano un ruolo fondamentale nel DOC iniziato nell’infanzia rispetto a quello sviluppatosi in età adulta.

Quanti pazienti soffrono di DOC?

Uno studio sulla prevalenza del disturbo ossessivo compulsivo nelle persone oltre i 20 anni nei 17 maggiori paesi europei ha stimato che si sono verificati 6,4 milioni di casi nel 2019, e ha previsto che la prevalenza su 12 mesi nel 2029 vada dal 16 per 1.000 in Italia al 17 per 1.000 in Norvegia.

I tassi mondiali di DOC sono stati stimati all’1,5% per le donne e all’1,0% per gli uomini. Gli uomini sono più comunemente colpiti nell’infanzia, sebbene le donne abbiano una prevalenza leggermente superiore in età adulta,. La condizione colpisce persone di ogni genere, etnia e condizione socio-economica.

Sintomi

Le persone affette da DOC possono avere sintomi di ossessioni, compulsioni o entrambi. I sintomi possono avere un impatto negativo su tutti gli aspetti della vita, come il lavoro, la scuola, l’università e le relazioni personali.

Quali sono i sintomi del DOC?

Il disturbo ossessivo compulsivo causa nei pazienti ripetuti pensieri indesiderati e angoscianti, noti come ossessioni. I pazienti sentono il bisogno di attuare certi comportamenti ripetitivi per reagire e neutralizzare quei pensieri: questi comportamenti sono noti come compulsioni I sintomi comuni includono:

Ossessioni

  • La paura dei germi o di qualsiasi contaminazione da parte di altre persone o dall’ambiente
  • Pensieri intrusivi ricorrenti
  • Pensieri indesiderati e inquietanti inerenti il sesso o la violenza
  • La paura di autolesionismo o di ferire agli altri, di proposito o in modo accidentale
  • La necessità di simmetria, precisione e ordine
  • La paura di rivelare oscenità
  • La paura di perdere qualcosa di importante

Sebbene alcuni pensieri ossessivi possano essere spaventosi per i pazienti affetti da DOC, non significa in alcun modo che essi li metteranno in pratica.

Compulsioni

  • Eccessiva pulizia, ad esempio all’interno della casa
  • Eccessiva igiene personale, ad esempio lavarsi spesso le mani o fare la doccia
  • Controllare ripetutamente serrature e interruttori
  • Ordinare e disporre gli oggetti in modo preciso
  • La necessità di continuare a contare fino allo stesso numero
  • Accumulo di oggetti
  • Chiedere spesso l’incoraggiamento o l’approvazione di un’altra persona

Non tutte le compulsioni hanno un legame ovvio o logico con il pensiero ossessivo che servono a neutralizzare; tuttavia, mettere in atto il comportamento può fornire al soggetto sollievo da quel pensiero.

Alcuni pazienti affetti da DOC possono anche soffrire di tic. Questi possono includere improvvisi movimenti ripetitivi come ammiccamenti, smorfie o scosse della testa o delle spalle, o vocalizzazioni come per schiarire la gola, annusare o borbottare ripetutamente.

Quali sono le fasi del DOC?

I sintomi del DOC possono comparire e scomparire, ridursi o peggiorare nel tempo. I trattamenti aiuteranno la maggior parte dei pazienti affetti da questa condizione a gestire i loro sintomi e a ridurre l’impatto sulla loro vita quotidiana.

I genitori o gli insegnanti in genere riconoscono i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo nei bambini; molti adulti, invece, cercano aiuto quando si rendono conto che i loro pensieri e comportamenti ossessivi non si basano sulla realtà e influenzano la loro qualità di vita.

Nei casi più gravi, una ripetizione costante di rituali può riempire la giornata, rendendo impossibile una normale routine.

Quali sono i primi segnali di DOC?

I pazienti affetti da disturbo ossessivo compulsivo di solito mostrano inizialmente sintomi lievi di ossessioni e compulsioni, soggetti a peggioramento nel tempo. I primi segnali possono includere comportamenti ripetitivi e modi di fare prestabiliti, difficoltà a relazionarsi e accumulo di oggetti.

Spesso i genitori o gli insegnanti notano per primi nei bambini i segnali iniziali, che sono simili a quelli degli adulti e includono ad esempio, l’ossessione dei germi, cercare incoraggiamento o controllare le cose costantemente, e preoccuparsi di un particolare evento.

Cause, fattori di rischio e aspettativa di vita

Le cause esatte del disturbo ossessivo compulsivo sono sconosciute; tuttavia, si pensa che i fattori di rischio includano la genetica, la composizione del cervello e l’ambiente in generale.

Quali sono le cause del DOC?

Ci sono diverse possibili cause del DOC. Le persone possono svilupparlo per via genetica: i soggetti con genitori o fratelli affetti da DOC hanno un rischio maggiore di svilupparlo.

Potrebbe esistere anche una connessione tra i sintomi di DOC e le anomalie in alcune aree del cervello, ma tale legame non è chiaro, perciò la ricerca continua. Alcuni pazienti affetti da DOC hanno aree con attività insolitamente alta nel loro cervello, o bassi livelli di serotonina.

Il DOC può essere più comune nelle persone vittime di bullismo, abuso o abbandono, e può essere provocato da un evento importante della vita, come diventare genitori o subire un lutto. Può anche essere più probabile che si sviluppi in persone altamente metodiche con alti standard personali, o in coloro che sono generalmente ansiosi con un senso di responsabilità molto forte per se stessi e per gli altri.

In alcuni casi, i bambini possono sviluppare sintomi di DOC in seguito a un’infezione con batteri streptococcici: questo è noto come “disturbo neuropsichiatrico autoimmune pediatrico associato alle infezioni da Streptococco” (PANDAS). Il PANDAS si verifica in maniera decisamente improvvisa, con sintomi che compaiono apparentemente durante la notte, e ha un impatto molto grave sulla vita del bambino.

Il DOC è ereditario?

È probabile che i geni siano coinvolti nello sviluppo del disturbo ossessivo compulsivo: ciò significa che la malattia è trasmissibile per via familiare. Tuttavia, le cause del DOC non sono chiare: anche altri fattori, come le esperienze di vita, possono essere coinvolti.

Chi è affetto dal DOC?

Il DOC può colpire uomini, donne e bambini. Alcune persone iniziano ad avere i sintomi presto, spesso intorno alla pubertà, ma la condizione di solito inizia durante la prima età adulta.

Le donne possono talvolta sviluppare il DOC durante la gravidanza o dopo la nascita del bambino. In questo caso, le ossessioni saranno comunemente legate alla preoccupazione di danneggiare il bambino, con compulsioni come controllare ripetutamente i suoi respiri.

Per quanto tempo si può vivere con il DOC?

Il DOC non è potenzialmente mortale. Il suo impatto può variare nel tempo come varia la gravità dei sintomi. I pensieri ossessivi e i comportamenti compulsivi possono naturalmente ridursi o aumentare in momenti diversi. I trattamenti e i meccanismi di gestione possono aiutare le persone affette da OCD a curare gli effetti dei sintomi e migliorare la qualità generale della vita a lungo termine.

Diagnosi

La maggior parte dei pazienti è diagnosticata verso i 19 anni, con l’insorgenza dei sintomi tipicamente prima nei ragazzi rispetto alle ragazze. Tuttavia, la patologia può comparire anche dopo i 35 anni.5

Come è diagnosticato il DOC?

Il DOC deve essere diagnosticato da un professionista di salute mentale esperto. In genere si parla con il paziente delle sue ossessioni e compulsioni, della frequenza con cui si verificano e dell’impatto che hanno sulle attività quotidiane e sulla qualità e il piacere della vita in generale.

In generale per elaborare una diagnosi, i sintomi devono essere presenti per un’ora o più ogni giorno e avere un impatto duraturo sulla vita e sulle attività del paziente.

Le scale di valutazione possono essere usate per misurare la gravità del DOC. La National Institute of Mental Health-Global Obsessive Compulsive Scale (NIMH-GOCS) può essere usata per valutare la gravità complessiva del DOC su una scala da 1 (sintomi minimi) a 15 (molto grave), mentre la Yale-Brown Obsessive Compulsive Scale è usata per misurare la gravità dei sintomi del DOC, senza essere influenzata dal tipo di ossessioni o compulsioni presenti. Questa scala è usata dai medici per valutare i sintomi da inesistenti a estremi, con subtotali separati per la gravità delle ossessioni e delle compulsioni.

Gli operatori sanitari dovranno anche escludere qualsiasi altra possibile condizione di salute mentale che possa causare i sintomi, e considerare qualsiasi altra condizione del paziente, ad esempio, depressione, ansia o un disturbo alimentare, in modo che venga offerto il giusto trattamento.

Test per diagnosticare il DOC

Non esistono test fisici per diagnosticare il DOC. Esso è diagnosticato attraverso consulti con un professionista di salute mentale esperto che può valutare i pensieri del paziente, i suoi comportamenti e il loro impatto sulla vita quotidiana.

Trattamento e farmaci

Il disturbo ossessivo compulsivo può essere angosciante per il paziente colpito e per chi gli sta vicino; tuttavia, il trattamento può aiutare a gestire i sintomi. Questo può migliorare la vita quotidiana e aiutare i pazienti a godere delle relazioni e di un migliore tempo libero e sociale.

Come è trattato il DOC?

Il DOC è tipicamente trattato con terapia psicologica, farmaci o una combinazione di entrambi. Anche se la maggior parte dei pazienti affetti da DOC risponde al trattamento, alcuni continueranno a sperimentare i sintomi.

A volte i pazienti affetti da DOC hanno anche altri disturbi mentali, come l’ansia, la depressione o la dismorfofobia. Questi devono essere presi in considerazione quando si discute di potenziali trattamenti.

Un breve trattamento di terapia è solitamente raccomandato per un DOC relativamente lieve. I pazienti con sintomi moderati possono avere bisogno di un trattamento più lungo di terapia e possibilmente di farmaci, e la maggior parte risponderà al trattamento. Le persone affette da disturbo ossessivo compulsivo più grave necessitano generalmente della terapia e dei farmaci: alcuni possono essere indirizzati ad un aiuto specialistico di salute mentale.

Farmaci

I farmaci usati per trattare il disturbo ossessivo compulsivo sono di solito antidepressivi, noti come inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Questi possono aiutare a ridurre i sintomi, alterando l'equilibrio delle sostanze chimiche nel cervello.

Per alcuni pazienti, possono essere necessarie diverse settimane perché il trattamento abbia effetto, ma in altri gli effetti si avvertono molto più rapidamente. Le persone in trattamento con un SSRI dovrebbero interromperlo solo dopo aver consultato il medico, poiché alcuni possono sperimentare effetti collaterali con la sospensione improvvisa del farmaco.

Vi sono diversi SSRI disponibili, e le persone non reattive ad un farmaco potrebbero rispondere a un altro. Il medico aiuterà a trovare il farmaco giusto per ogni paziente.

Su alcuni pazienti gli SSRI non sono affatto efficaci: in tal caso specifici antidepressivi triciclici (TCA), che inibiscono anche la ricaptazione della serotonina, possono invece essere prescritti.

Terapia e intervento

La terapia per il DOC spesso coinvolge un tipo di terapia cognitivo-comportamentale (CBT) che include l'esposizione e la prevenzione della risposta (ERP).

Questo comporta che il terapeuta lavori con il paziente per identificare i diversi elementi dei sintomi, cioè i suoi pensieri, sentimenti e comportamenti.

Durante le sessioni, il paziente è incoraggiato ad affrontare le paure e i pensieri ossessivi senza seguire gli abituali comportamenti compulsivi neutralizzanti. Questo fenomeno è noto come prevenzione della risposta. Essa aiuta i pazienti ad affrontare i pensieri e le ossessioni in modo da ridurre l'ansia avvertita in risposta ad essi, e imparano che le loro paure non sono radicate nella realtà.

Il terapeuta lavorerà con i pazienti, iniziando con le ossessioni che causano la minore quantità di ansia e trattando fino a quelle che causano la maggiore angoscia.

Possono essere disponibili anche tecniche di neuromodulazione, in cui uno stimolo chimico o elettrico è utilizzato per alterare l'attività nervosa. Queste tecniche includono: la stimolazione transcranica a corrente diretta continua (tDCS), in cui una debole corrente elettrica è applicata al cuoio capelluto; la stimolazione magnetica transcranica ripetitiva (rTMS), una tecnica non invasiva che utilizza correnti elettriche per modulare l'attività neuronale; e la stimolazione cerebrale profonda (DBS), che comporta l'impianto chirurgico di un elettrodo per attivare i circuiti neurali. Le tecniche di neuromodulazione sono state finora utilizzate per il DOC principalmente in un contesto di ricerca, ma la rTMS è stata approvata negli Stati Uniti.

Dieta

Le persone affette da DOC dovrebbero seguire una dieta normale, sana ed equilibrata e assicurarsi di mangiare regolarmente in modo che i loro livelli di zucchero nel sangue non calino, perché questo può causare un umore basso. Gli alimenti consigliati da includere nella dieta sono noci e semi, proteine come uova, fagioli e carne, e carboidrati complessi come cereali integrali, verdure e frutta. La caffeina dovrebbe essere limitata.

Attività fisica

Mantenere uno stile di vita sano può aiutare le persone affette da DOC. L'attività fisica è benefica per la salute fisica e mentale in generale, ed è spesso raccomandata come uno dei principali trattamenti per la depressione lieve. L'esercizio regolare aiuta ad aumentare l'autostima e a favorire un umore positivo.

Mantenere uno stile di vita sano può aiutare le persone affette da DOC. L'attività fisica è benefica per la salute fisica e mentale in generale, ed è spesso raccomandata come uno dei principali trattamenti per la depressione lieve. L'esercizio regolare aiuta ad aumentare l'autostima e a favorire un umore positivo.

L'attività fisica non deve essere necessariamente organizzata; può essere semplice mantenersi regolarmente attivi facendo una passeggiata all'ora di pranzo o dopo il lavoro, o giocando una semplice partita di calcio al parco. L'ansia causata dal DOC può anche essere ridotta attraverso tecniche di rilassamento come la meditazione, lo yoga e il massaggio. L'attività fisica non deve essere necessariamente organizzata; può essere semplice mantenersi regolarmente attivi facendo una passeggiata all'ora di pranzo o dopo il lavoro, o giocando una semplice partita di calcio al parco.

L'ansia causata dal DOC può anche essere ridotta attraverso tecniche di rilassamento come la meditazione, lo yoga e il massaggio.

Prevenzione

Il DOC non può essere prevenuto, ma i suoi sintomi possono essere ridotti attraverso la terapia e i farmaci. L’identificazione precoce e il trattamento possono anche prevenire il peggioramento del DOC lieve in una forma più grave.

Studi scientifici

Sono in corso ricerche sull’efficacia degli interventi farmacologici nel DOC. Una revisione del 2019 della ricerca sul trattamento farmacologico ha scoperto che la somministrazione prolungata di SSRIs è più efficace e che la combinazione del trattamento con la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) o l’esposizione e la prevenzione della risposta (ERP) dà i migliori risultati.

Altri studi sono in corso sui farmaci e altri nuovi approcci di trattamento che potrebbero essere utilizzati per i pazienti che non rispondono agli SSRI, compresi i trattamenti combinati e aggiuntivi e la stimolazione cerebrale profonda.. Alcuni studi mostrano che anche la chirurgia, con un intervento di capsulotomia anteriore, può essere efficace.

Fonti di riferimento

  1.  Inouye E. Similar and dissimilar manifestations of obsessive-compulsive neuroses in monozygotic twins. Am J Psychiatry. 1965;121:1171-1175. doi:10.1176/ajp.121.12.1171
  2.  Khan MK, Dupuy AV. Estimating the prevalence of obsessive compulsive disorder in Europe over the next ten years. Poster presented at: World Congress of Psychiatry; August 21-24, 2019; Lisbon, Portugal. doi:10.26226/morressier.5d1a038557558b317a140ebd
  3.  Weissman MM, Bland RC, Canino GJ, et al. The cross national epidemiology of obsessive compulsive disorder. The Cross National Collaborative Group. J Clin Psychiatry. 1994;55 Suppl:5-10.
  4. Kessler RC, Chiu WT, Demler O, Merikangas KR, Walters EE. Prevalence, severity, and comorbidity of 12-month DSM-IV disorders in the National Comorbidity Survey Replication (published correction appears in Arch Gen Psychiatry. 2005 Jul;62(7):709. Merikangas, Kathleen R [added]). Arch Gen Psychiatry. 2005;62(6):617-627. doi:10.1001/archpsyc.62.6.617
  5.  Goodman WK, Price LH, Rasmussen SA, et al. The Yale-Brown Obsessive Compulsive Scale. I. Development, use, and reliability. Arch Gen Psychiatry. 1989;46(11):1006-1011. doi:10.1001/archpsyc.1989.01810110048007
  6.  Stein DJ, Costa DLC, Lochner C, et al. Obsessive-compulsive disorder. Nat Rev Dis Primers. 2019;5(1):52. doi:10.1038/s41572-019-0102-3
  7. Del Casale A, Sorice S, Padovano A, et al. Psychopharmacological treatment of obsessive-compulsive disorder (OCD). Curr Neuropharmacol. 2019;17(8):710-736. doi:10.2174/1570159X16666180813155017
  8.  Doshi PK. Anterior capsulotomy for refractory OCD: First case as per the core group guidelines. Indian J Psychiatry. 2011;53(3):270-273. doi:10.4103/0019-5545.86823
  9.  Pepper J, Zrinzo L, Marwan H. Anterior capsulotomy for obsessive-compulsive disorder: a review of old and new literature. Journal of Neurosurgery. 2019;133:1-10. 10.3171/2019.4.JNS19275
Ti potrebbe interessare...

Alzheimer

Una diagnosi di epilessia può essere difficile da affrontare per tutta la famiglia, in particolare perché molti genitori non hanno una profonda conoscenza della malattia e del modo in cui aiutare i loro figli a farvi fronte.

Epilessia

Una diagnosi di epilessia può essere difficile da affrontare per tutta la famiglia, in particolare perché molti genitori non hanno una profonda conoscenza della malattia e del modo in cui aiutare i loro figli a farvi fronte.

Epilessia

Si tratta di crisi in cui il bambino rimane inconscio per breve tempo, fissa nel vuoto e non risponde a ciò che sta accadendo intorno. La loro frequenza e durata sono imprevedibili, creando preoccupazione nei genitori e nei familiari.

Bentornato

Per accedere a queste informazioni è necessario usare le proprie credenziali

Non hai un profilo? Iscriviti