Il livello di umore si riferisce al grado di umore che una persona avverte: potrebbe essere equilibrato, e cambiare o oscillare a seconda delle situazioni. Mantenere il livello dell’umore stabile è importante per diverse ragioni, compresa la salute a lungo termine.

Mantenere un umore equilibrato è importante anche per il benessere quotidiano. Se una persona ha l’umore basso, potrebbe avere sentimenti di tristezza e stanchezza, con conseguente aumento della tensione o dell’ansia, che potrebbero durare alcuni giorni. Gli stati d’animo bassi rappresentano una parte naturale della vita piuttosto che una condizione medica, ma è importante riconoscerli e capire se possono diventare un problema a lungo termine.

Neuraxpharm fornisce alternative naturali per il tono dell’umore: una volta che il medico ha determinato le esigenze specifiche del paziente, può prescrivere il prodotto che meglio si adatta alle sue esigenze e condizioni.

Scopri di più sul modo in cui si può mantenere un umore equilibrato, sulle ragioni scientifiche e oggettive dell’umore basso, sugli aspetti da controllare, sui soggetti più predisposti e su come mitigarli.

Cos'è il livello dell'umore?

Il livello dell’umore si riferisce al grado di umore di una persona, cioè quanto è equilibrato in una data situazione. Mantenere il livello del nostro umore equilibrato è importante non solo per il benessere mentale, ma anche per la salute fisica.

Uno stato d’animo equilibrato presenta emozioni relativamente stabili in assenza di sentimenti prominenti di ansia, preoccupazione o tristezza. Chi ha un umore equilibrato è probabilmente in grado di portare avanti la giornata in modo consueto, senza pensare troppo alle cose che potrebbero complicarsi o di cui è necessario preoccuparsi. Avere stati d’animo equilibrati, così come stati d’animo bassi, è una componente naturale della vita.

Cosa significa avere l'umore basso?

Esistono diversi fattori che influenzano il livello dell’umore, tra cui l’ambiente, gli eventi della vita e le circostanze personali.

Non esiste una determinata ragione per l’umore basso; le persone hanno vissuto circostanze completamente diverse che influenzano il modo in cui si sentono in certi momenti o in certi giorni. Ciò significa che il basso umore può essere difficile da riconoscere per i professionisti della salute.

L’umore delle persone è enormemente importante, perché può causare altri disturbi di salute se rimane basso per lunghi periodi. Un umore basso persistente è probabile che abbia conseguenze negative a lungo termine, quindi è importante pensare come affrontarlo.

Essere consapevoli di ciò che ha causato l’umore basso può essere utile per gestirlo: apportare cambiamenti nello stile di vita potrà migliorare le sensazioni a lungo termine.

Cause di uno scarso livello di umore

È evidente che esistono svariate ragioni che causano l’umore basso. A volte può essere una conseguenza di eventi di vita importanti, mentre in altri casi può essere causato da fatti percepiti come minori, ma aventi comunque conseguenze significative sull’umore.

Gli esperti hanno indicato varie cause di umore basso. Nei bambini e negli adolescenti, l’umore basso può essere il risultato di uno scarso sostegno da parte dei familiari, disadattamento scolastico, incapacità di affrontare situazioni sociali o scarsa attività fisica. Negli adulti, gli studi hanno attribuito l’umore basso a eventi come la morte di persone care, la fine di relazioni sentimentali, l’isolamento sociale, il fallimento nel raggiungere obiettivi specifici, lo stato civile e le condizioni abitative, e lo stress in generale.

Mentre queste sono cause di ampia portata che potrebbero avere un maggior effetto su altre aree della vita, vi sono anche cause più specifiche per l’umore basso. Queste potrebbero includere diverse ragioni, dalla carenza di vitamina D agli effetti collaterali della contraccezione ormonale, alla cura di un cancro, a sintomi inspiegabili, o soffrire di una patologia, come le malattie infiammatorie croniche intestinali.

Cos'è il livello del buon umore?

Il buon umore è classificato come un livello privo di forti eventi emotivi, e sarà quindi caratterizzato da sentimenti di calma, positività, felicità, accettazione e pochissimo senso di ansia o tensione. Chi è di buon umore può sentirsi più motivato ad uscire, più energico nel vedere gli amici e più positivo in generale sul futuro.

Aspetti da controllare

Esistono vari aspetti a cui prestare attenzione se vi è una sospetta difficoltà a mantenere un umore equilibrato.

Sintomi fisici

  • Stanchezza e mancanza di energia: Se ci si sente sempre stanchi, potrebbe essere a causa dell’umore. Quando l’umore è basso, il cervello usa una maggiore quantità di glucosio: ciò significa che ne esiste una minore quantità disponibile per aumentare i livelli di energia..
  • Insonnia: il sonno disturbato o insonnia potrebbero essere legati all’umore durante il giorno.. I bambini potrebbero anche avere problemi di iperattività legati all’umore basso e agli schemi di sonno.

Cambiamenti allo stile di vita

  • Aumento della dipendenza da alcool: l’abuso di alcol potrebbe essere dovuto ad un umore basso.

Sintomi mentali

  • Aumento della rabbia o della frustrazione: chi soffre di umore basso potrebbe sentirsi più frustrato del solito, nonostante non sia consapevole della connessione tra i sentimenti di frustrazione e l’umore.
  • Aumento delle sensazioni di tensione: la tensione, soprattutto per ciò che è incontrollabile, è un effetto collaterale comune di un umore basso o squilibrato in modo persistente.
  • Ansia: chi soffre di umore basso, ha anche probabilmente un aumento dei livelli di ansia, che influenzano la frustrazione e la tensione già avvertite.

Soggetti predisposti

Chiunque, a qualsiasi età, può avere difficoltà ad avere un umore equilibrato. I bambini, gli adolescenti, gli adulti in età lavorativa e le persone anziane possono soffrire di umore basso, per vari motivi. Come già citato sopra, però, le persone possono essere più predisposte ad avere l’umore basso in certe fasi della vita.

  • Bambini e adolescenti: I bambini e gli adolescenti possono essere soggetti ad umore basso per varie ragioni, che vanno dalle variazioni ormonali, alle amicizie, ai grandi cambiamenti come il trasferimento in una nuova casa o scuola, alle circostanze familiari o alla mancanza di controllo percepita sulla propria vita. Gli eventi negativi della vita possono anche causare periodi significativi di umore basso nei bambini e nei giovani.
  • Soggetti con difficoltà di apprendimento: i bambini con difficoltà di apprendimento potrebbero essere soggetti ad un maggiore isolamento rispetto alla popolazione generale, e trovare complicata la comunicazione delle loro necessità. Entrambi questi fattori potrebbero causare periodi di umore basso.
  • Le donne: una serie di fattori, inclusi quelli socioeconomici, potrebbero indicare che le donne rispetto agli uomini sono più soggete a soffrire di stati d’animo bassi o squilibrati, sebbene esse siano più propense a cercare aiuto.
  • Persone anziane: sono anche più predisposte dei giovani a soffrire di solitudine e isolamento, che causano un umore basso. L’umore basso è stato anche messo in relazione con il declino cognitivo nelle persone anziane.

Cosa si può fare per mantenere un umore equilibrato?

L’umore dipende da molti fattori, tra cui il contesto e le circostanze dei singoli individui, e non è una condizione diagnosticabile, cioè non esiste un metodo medico stabilito per trattarlo. Tuttavia, le persone possono mettere in pratica in modo autonomo diversi accorgimenti per mantenere l’umore equilibrato.

Autogestione

  • Esercizio: l’attività fisica è spesso indicata come un buon modo per aumentare la positività e innalzare il livello di umore.13: I benefici per la salute mentale di trovarsi all’aria aperta e l’effetto delle endorfine sono ampiamente documentati.
  • Mindfulness: un programma di mindfulness,, che incorpora tecniche di riduzione dello stress, può essere utile per alleviare i sintomi dell’umore basso.
  • Sfidare i pensieri negativi: gli schemi di pensiero negativi possono sembrare impenetrabili, ma possono essere attuati tentativi per superarli, valutando prima se sono reali, e poi iniziando a incorporare schemi di pensiero più equilibrati nella vita quotidiana.
  • Ridurre l’alcool: l’alcool è un depressivo, cioè può influenzare negativamente l’umore, in particolare se esso è già basso. Essere consapevoli di questo effetto e ridurlo dove necessario può essere un metodo efficace per migliorare l’umore.

Aiuto professionale

È importante notare che avere l’umore basso non rappresenta una diagnosi. Tuttavia, le persone che hanno provato vari metodi per sollevare in modo autonomo il loro stato d’animo e non hanno trovato alcun rimedio efficace, potrebbero considerare l’aiuto di un professionista per migliorare l’umore. Il supporto professionale potrebbe includere, a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

  • Terapia cognitivo-comportamentale (CBT): la CBT funziona scomponendo grandi problemi in parti più piccole, al fine di poterli affrontare con successo. È stata indicata come potenziale trattamento per coloro che soffrono di umore basso.
  • Farmaci appropriati: Se le tecniche di cura autonoma non sono sufficienti, un operatore sanitario può prescrivere antidepressivi o altri farmaci. Occorre chiedere una consulenza professionale prima di prendere qualsiasi farmaco.
Ti potrebbe interessare...

Studi scientifici

La ricerca attuale sul livello di umore si concentra sugli effetti dell’umore basso nei soggetti in alcuni contesti specifici: ad esempio, quelli affetti da certe condizioni mediche o con traumi subiti in passato. Attualmente esistono poche ricerche sull’umore basso nella popolazione generale. Gli studi tendono a concentrarsi sul modo in cui i soggetti alleviano gli effetti dell’umore basso, e sul modo in cui i cambiamenti dello stile di vita possono essere implementati al fine di influenzare positivamente la salute mentale, piuttosto che concentrarsi su un approccio medico.

La ricerca si è concentrata sui metodi di cura autonoma messi in atto dai singoli individui, tra questi il ricorso all’alcool, e sul modo in cui le condizioni coniugali e di vita possono influenzare l’umore basso. Tra i bambini, sono stati considerati i contesti ambientali e l’attività fisica, così come le diagnosi di malattia, tra cui il cancro. Gli studi hanno anche esplorato la possibilità di un modo più semplice di diagnostica dei pazienti con umore basso, poiché spesso assente nelle impostazioni di assistenza primaria.

Fonti di riferimento

  1.  Hasler G. Understanding mood in mental disorders. World Psychiatry. 2020;19(1):56-57. doi:10.1002/wps.20719
  2. Nettle D. An evolutionary model of low mood states. J Theor Biol. 2009;257(1):100-103. doi:10.1016/j.jtbi.2008.10.033
  3.  Han SYS, Tomasik J, Rustogi N, et al. Diagnostic prediction model development using data from dried blood spot proteomics and a digital mental health assessment to identify major depressive disorder among individuals presenting with low mood. Brain Behav Immun. 2020;90:184-195. doi:10.1016/j.bbi.2020.08.011
  4. Kleszczewska D, Siedlecka J, Mazur J. Physical activity and features of the environment in which school children grow up as low mood determinants. Polish Journal of Paediatrics. 2019;94(1): 25–33. doi: 10.5114/polp.2019.83739
  5. Keller MC, Nesse RM. Is low mood an adaptation? Evidence for subtypes with symptoms that match precipitants. J Affect Disord. 2005;86(1):27-35. doi:10.1016/j.jad.2004.12.005
  6. Sjöberg L, Fratiglioni L, Lövdén M, Wang HX. Low Mood and Risk of Dementia: The Role of Marital Status and Living Situation. Am J Geriatr Psychiatry. 2020;28(1):33-44. doi:10.1016/j.jagp.2019.08.014
  7. Wilkins CH, Birge SJ, Sheline YI, Morris JC. Vitamin D deficiency is associated with worse cognitive performance and lower bone density in older African Americans. J Natl Med Assoc. 2009;101(4):349-354. doi:10.1016/s0027-9684(15)30883-x
  8. Poromaa IS, Segebladh B. Adverse mood symptoms with oral contraceptives. Acta Obstet Gynecol Scand. 2012;91(4):420-427. doi:10.1111/j.1600-0412.2011.01333.x
  9. Reed-Berendt R, Shafran R, Langdon D, Christie D, Hough R, Coughtrey A. Experiences of Low Mood in Young People With Cancer: A Qualitative Study. J Pediatr Oncol Nurs. 2019;36(6):424-435. doi:10.1177/1043454219844232 having unexplained medical symptoms, or having an illness such as inflammatory bowel disease.
  10. Burton C, McGorm K, Weller D, Sharpe M. The interpretation of low mood and worry by high users of secondary care with medically unexplained symptoms. BMC Fam Pract. 2011;12:107. doi:10.1186/1471-2296-12-107
  11. Jordan C, Ohlsen R, Hayee B, Chalder T. A qualitative study exploring the experience of people with IBD and elevated symptoms of anxiety and low mood and the type of psychological help they would like. Psychol Health. 2018;33(5):634-651. doi:10.1080/08870446.2017.1381958
  12. Diener E, Kanazawa S, Suh EM, Oishi S. Why People Are in a Generally Good Mood. Pers Soc Psychol Rev. 2015;19(3):235-256. doi:10.1177/1088868314544467
  13. Lane AM, Lovejoy DJ. The effects of exercise on mood changes: the moderating effect of depressed mood. J Sports Med Phys Fitness. 2001;41(4):539-545.
  14. Carney CE, Harris AL, Falco A, Edinger JD. The relation between insomnia symptoms, mood, and rumination about insomnia symptoms. J Clin Sleep Med. 2013;9(6):567-575. doi:10.5664/jcsm.2752
  15. Maasalo K, Fontell T, Wessman J, Aronen ET. Sleep and behavioural problems associate with low mood in Finnish children aged 4-12 years: an epidemiological study. Child Adolesc Psychiatry Ment Health. 2016;10:37. doi:10.1186/s13034-016-0125-4
  16. Mc Hugh R, McBride O. Self-medicating low mood with alcohol use: Examining the role of frequency of alcohol use, quantity consumed and context of drinking. Addict Behav. 2020;111:106557. doi:10.1016/j.addbeh.2020.106557
  17. Caracciolo B, Bäckman L, Monastero R, Winblad B, Fratiglioni L. The symptom of low mood in the prodromal stage of mild cognitive impairment and dementia: a cohort study of a community dwelling elderly population. J Neurol Neurosurg Psychiatry. 2011;82(7):788-793. doi:10.1136/jnnp.2010.225003
  18. Bröer C, Besseling B. Sadness or depression: Making sense of low mood and the medicalization of everyday life. Soc Sci Med. 2017;183:28-36. doi:10.1016/j.socscimed.2017.04.025
  19. Carlson LE, Speca M, Patel KD, Goodey E. Mindfulness-based stress reduction in relation to quality of life, mood, symptoms of stress, and immune parameters in breast and prostate cancer outpatients. Psychosom Med. 2003;65(4):571-581. doi:10.1097/01.psy.0000074003.35911.41
  20. Lu W, Krellman JW, Dijkers MP. Can Cognitive Behavioral Therapy for Insomnia also treat fatigue, pain, and mood symptoms in individuals with traumatic brain injury? – A multiple case report. NeuroRehabilitation. 2016;38(1):59-69. doi:10.3233/NRE-151296
Ti potrebbe interessare...

Epilessia

Una diagnosi di epilessia può essere difficile da affrontare per tutta la famiglia, in particolare perché molti genitori non hanno una profonda conoscenza della malattia e del modo in cui aiutare i loro figli a farvi fronte.

Epilessia

Si tratta di crisi in cui il bambino rimane inconscio per breve tempo, fissa nel vuoto e non risponde a ciò che sta accadendo intorno. La loro frequenza e durata sono imprevedibili, creando preoccupazione nei genitori e nei familiari.

Epilessia

La maggior parte dei bambini affetti da epilessia dovrebbe essere in grado di frequentare la scuola tradizionale e godere della propria formazione senza problemi significativi, a condizione che vi sia una buona comunicazione tra la famiglia e la scuola.

Bentornato

Per accedere a queste informazioni è necessario usare le proprie credenziali

Non hai un profilo? Iscriviti